Impressionisti Danesi in Abruzzo

Impressionisti Danesi in Abruzzo

A più di un secolo dall’Esposizione Internazionale del 1911 presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma a valle Giulia, in cui la Danimarca era presente con circa sessanta artisti (tra cui il grande Vilhelm Hammershøi) e più di duecento opere, la mostra “Impressionisti Danesi in Abruzzo” ha rappresentato il primo tentativo storico-critico di una rivalutazione italiana del movimento dei pittori nordici “en plein air” della seconda metà dell’Ottocento. 

Posted by redazione 03 20, 14 Commenti disabilitati su Impressionisti Danesi in Abruzzo
Continua a leggere

Il raro film muto di K. Zahrtmann a Casa d’Antino, Copenhagen 1913

Il raro film muto di K. Zahrtmann a Casa d'Antino, Copenhagen 1913

Grazie alla cortesia del sig. Stig Holsting, presidente dell’Associazione Cultrurale Johannes Jørgensen di Copenhagen (Johannes Jørgensen Selskabet – København) è stato possibile recuperare e disporre di una copia del film-documentario “Civita d’Antino: danske kumstnere i Italien” (Civita d’Antino: artisti danesi in Italia), realizzato all’inizio degli anni settanta dalla televisione danese DR. All’interno del film-documentario sono comprese alcune sequenze di un breve video di inizio novecento che ritraggono Kristian Zahrtmann nella sua nuova casa-atelier di Copenhagen che volle chiamare “Casa d’Antino”, per ricordare sempre quell’angolo felice d’Italia cui aveva legato la sua intensa stagione artistica e quella della sua scuola.

Posted by redazione 02 16, 13 Commenti disabilitati su Il raro film muto di K. Zahrtmann a Casa d’Antino, Copenhagen 1913
Continua a leggere

A forgotten artists’ paradise by Margaret Stenhouse (Italian Insider Newspaper)

A forgotten artists' paradise by Margaret Stenhouse (Italian Insider Newspaper)

Civita d’Antino – Just over a century ago, a remote Abruzzo village became a flourishing art centre for Scandinavian artists, but the story of the colony was largely forgotten after the tragic Marsican earthquake in 1915. Could the experiment be repeated today? As part of the fiftieth anniversary celebrations of the Unification of Italy in 1911, Rome put on an “International Exposition of Art” in a specially constructed neo-classical building in Valle Giulia adjoining the Villa Borghese Park, which was subsequently to become the National Gallery of Modern Art that we know today.

Posted by redazione 12 17, 11 Commenti disabilitati su A forgotten artists’ paradise by Margaret Stenhouse (Italian Insider Newspaper)
Continua a leggere

La singolare storia di Anders Trulson in un libro denso di suggestioni

La singolare storia di Anders Trulson in un libro denso di suggestioni

Un libro riscopre le vicende umane e artistiche dell’artista svedese Anders Trulson, sepolto da un secolo nell’antico cimitero napoleonico del paese della Valle Roveto. Si è spesso ritenuto che l’Abruzzo – salvo rare eccezioni – sia stata una terra esclusa da quel grande fenomeno culturale chiamato Grand Tour, anticipatore del turismo moderno. Ricerche degli ultimi anni stanno di fatto ridimensionando queste convinzioni. Tra queste merita una particolare attenzione la scoperta della singolare storia della scuola dei pittori scandinavi che a fine ottocento si era insediata in un paese della Valle Roveto, Civita d’Antino, attorno alla singolare figura di Kristian Zahrtmann, affermato pittore danese, seguito anche in Abruzzo per una trentina d’anni da numerosi allievi provenienti dai vari paesi scandinavi. 

Posted by redazione 10 07, 11 Commenti disabilitati su La singolare storia di Anders Trulson in un libro denso di suggestioni
Continua a leggere

Gabriele D’Annunzio scoprì la “Scuola di Zahrtmann” a Venezia nel 1895

Gabriele D’Annunzio scoprì la “Scuola di Zahrtmann” a Venezia nel 1895

(Italian-English) D’ANNUNZIO DISCOVERED “THE ZAHRTMANN’S SCHOOL IN VENICE” (1895) Il terremoto del 1915 – che investì drammaticamente l’Abruzzo (e la Marsica in particolare) – determinò la fine della stagione d’oro dei pittori scandinavi a Civita d’Antino. A quasi cento anni di distanza e dopo un altro drammatico terremoto che ha colpito la regione, riemerge la straordinaria vicenda umana e artistica della colonia dei pittori guidati dal maestro danese Kristian Zahrtmann, nel suo lungo viaggio dal nord d’Europa.

Posted by redazione 10 29, 10 Commenti disabilitati su Gabriele D’Annunzio scoprì la “Scuola di Zahrtmann” a Venezia nel 1895
Continua a leggere