Per non dimenticare Zahrtmann e i Pittori Scandinavi a Civita d’Antino (1877-1915)

Per non dimenticare Zahrtmann e i Pittori Scandinavi a Civita d'Antino (1877-1915)

Per non dimenticare Zahrtmann e i Pittori Scandinavi a Civita d’Antino (1877-1915) Alla fine dell’Ottocento, sulla scia del Grand Tour, Kristian Zahrtmann si era avventurato nell’Italia meno conosciuta, in Abruzzo, giungendo in un piccolo paese sulle montagne, Civita d’Antino, che divenne la sede estiva della sua scuola d’arte. Dal rapporto di amicizia tra il maestro danese e la popolazione nacque un’intensa stagione creativa che influenzò l’arte scandinava, culminando in una mostra che si tenne presso il Kunstforeningen a Copenhagen nel 1908.

Posted by redazione 04 17, 10 Commenti disabilitati su Per non dimenticare Zahrtmann e i Pittori Scandinavi a Civita d’Antino (1877-1915)
Continua a leggere

Impressionisti Danesi in Abruzzo

Impressionisti Danesi in Abruzzo

A più di un secolo dall’Esposizione Internazionale del 1911 presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma a valle Giulia, in cui la Danimarca era presente con circa sessanta artisti (tra cui il grande Vilhelm Hammershøi) e più di duecento opere, la mostra “Impressionisti Danesi in Abruzzo” ha rappresentato il primo tentativo storico-critico di una rivalutazione italiana del movimento dei pittori nordici “en plein air” della seconda metà dell’Ottocento. 

Posted by redazione 03 20, 14 Commenti disabilitati su Impressionisti Danesi in Abruzzo
Continua a leggere

Eremo di Santa Maria della Ritornata

Eremo di Santa Maria della Ritornata

S. Maria de Tornaro è la Chiesa della Madonna della Ritornata, la Chiesa che domina sul monte a circa 1200 metri sul livello del mare. Lassù, nella vetusta Chiesetta, già chiamata Romitorio nel documento citato del 1703, sulle cui pareti ancora appaiono ben distinti degli affreschi che resistono al tempo, si venera la Madonna, cara al cuore di ogni Civitano. Per quella Immagine, che la fantasia di una gente e un amore secolare hanno avvolta nell’alone della leggenda, la popolazione di Civita serba da epoche assai remote la devozione più profonda, un culto forse ultramillenario, tramandato da una generazione all’altra in una ininterrotta tradizione, attraverso l’incessante e vano susseguirsi di anni e di eventi. S. Maria de Tornaro del 1183 si chiamerà, nel 1511, S. Maria de Tornara.

Posted by redazione 03 29, 14 Commenti disabilitati su Eremo di Santa Maria della Ritornata
Continua a leggere

Per scoprire l’incanto della Valle Roveto

Per scoprire l'incanto della Valle Roveto

Arte, Cultura e Turismo nella Valle Roveto. Il portale territoriale www.valleroveto.eu nasce dall’esigenza di valorizzare ed illustrare la vocazione naturale e culturale della Valle Roveto alla sostenibilità, raccontare un territorio ancora nascosto denso di suggestioni, preservandone paesaggio e identità, tradizioni e senso di appartenenza, valorizzandone le potenzialità endogene, la dimensione storica, naturalistica, sociale e produttiva.

Sito Web www.valleroveto.eu Arte, Cultura e Turismo 

Posted by redazione 03 01, 12 Commenti disabilitati su Per scoprire l’incanto della Valle Roveto
Continua a leggere

Civita d’Antino vista dal Nord (La Domenica d’Abruzzo) I pittori scandinavi nella Valle Roveto

Civita d'Antino vista dal Nord (La Domenica d'Abruzzo) I pittori scandinavi nella Valle Roveto

(Articolo di Giorgio D’Orazio pubblicato sabato 19 novembre 2011 sul settimanale La Domenica d’Abruzzo) Deve essere stata una stagione luminosa in un’isola felice, quella della Scuola di Zahrtmann a Civita d’Antino, fin troppo idilliaca per continuare a vivere e per poi sopravvivere nitida nella memoria collettiva. Dev’essere stato un cenacolo affiatato, intellettuale e romantico che ha lasciato un segno forte nei protagonisti e tracce indelebili, seppur nascoste, in un angolo ormai remoto della nostra regione.

Posted by redazione 01 05, 12 Commenti disabilitati su Civita d’Antino vista dal Nord (La Domenica d’Abruzzo) I pittori scandinavi nella Valle Roveto
Continua a leggere