La storica dell’arte norvegese Dyveke Bast ritorna a Civita d’Antino

La storica dell’arte norvegese Dyveke Bast ritorna a Civita d’Antino

Il 22 settembre 2017, a distanza di un anno tornerà a Civita d’Antino la storica dell’arte norvegese Dyveke Bast, insieme ad un piccolo gruppo di connazionali. La sua presenza è legata a rapporti di collaborazione instaurati sin dal 2015 con Marco Nocca, Manfredo Ferrante e Antonio Bini, persone spontaneamente impegnate da anni nel recupero e nella valorizzazione del patrimonio culturale legato alla Scuola di Kristian Zahrtmann, curando anche una rete di rapporti con personalità della cultura scandinava. Una quarantina furono i pittori norvegesi allievi del maestro danese, di cui diversi frequentarono l’Italia e in particolare Civita d’Antino.

Posted by redazione 09 20, 17
Continua a leggere

Anteprima cartolina commemorativa e la lettera del 18 agosto 1905

Anteprima cartolina commemorativa e la lettera del 18 agosto 1905

Pubblichiamo in anteprima la cartolina commemorativa realizzata per ricordare Kristian Zahrmann a distanza di 100 anni dalla sua scomparsa. La stessa sarà presentata il 18 agosto alle ore 18 presso il Museum Antinum e poi distribuita gratuitamente ai presenti.

E’ stata scelta la data del 18 agosto anche per celebrare la ricorrenza della lettera di Zahrtmann (18 agosto 1905) sulla realizzazione del dipinto di Wilhejelm. 

Posted by redazione 08 09, 17
Continua a leggere

Civita d’Antino ricorda Zahrtmann a cento anni dalla sua scomparsa

Civita d'Antino ricorda Zahrtmann a cento anni dalla sua scomparsa

Nel centenario della morte dell’autorevole pittore danese Kristian Zahrtmann (1843-1917), Civita d’Antino ricorda lo straordinario protagonista di quel singolare cenacolo scandinavo che dal 1883 al 1915 caratterizzò il paese abruzzese che, proprio grazie a Zahrtmann, legatissimo ai paesaggi montani, ai costumi locali e alle tradizioni popolari e religiose, nonché all’innato spirito di ospitalità che avvertiva nella popolazione, divenne sede italiana della sua scuola che attirò decine di artisti provenienti soprattutto dalla Danimarca, ma anche da Norvegia, Svezia e Finlandia. Negli ultimi anni una parte significativa di opere è tornata in Italia per merito della Fondazione Pescarabruzzo.

Posted by redazione 08 08, 17
Continua a leggere

Premio internazionale di giornalismo allo scrittore svedese Johan Werkmäster

Premio internazionale di giornalismo allo scrittore svedese Johan Werkmäster

Al giornalista e scrittore svedese Johan Werkmäster è stato assegnato nei giorni scorsi il Premio internazionale di giornalismo “Taormina Media Award – Goethe” 2017 – sezione stampa estera. E’ stato sufficiente l’articolo “Taormina – Siciliens kulturella högborg”, pubblicato sulla testata “Kvällsstunden”, in cui l’autore ha “ ripercorso il lungo amore che lega a Taormina i maestri della letteratura mondiale”, come recita la motivazione della giuria, che comprendeva tra gli altri Vittorio Sgarbi e Francesco Merlo (Repubblica)…

Posted by redazione 07 04, 17
Continua a leggere

Mostra IN THE LIGHT OF ITALY: Civita d’Antino in Norvegia, 4 March – 4 June, 2017

Mostra IN THE LIGHT OF ITALY: Civita d'Antino in Norvegia, 4 March – 4 June, 2017

Dopo il successo delle esposizioni nelle città danesi di Viborg e Copenaghen, si è conclusa al museo d’Arte di Lillehammer, in Norvegia, la mostra “In the light of Italy: una comunità artistica danese norvegese, 1879-1886”. L’esposizione racconta la storia di un gruppo di artisti danesi e norvegesi che inseguirono il loro sogno d’Italia ritirandosi nelle piccole città di Civita d’Antino (Abruzzo) e di Sora (nel basso Lazio)  . Qui i pittori Peder Severin Krøyer, Eilif Peterssen, Christian Meyer Ross, Joakim Skovgaard, Kristian Zahrtmann, Theodor Philipsen e Viggo Pedersen svilupparono il loro stile pittorico verso un più grande realismo, ispirati dalla “luce italiana”, dal paesaggio monumentale e dalla suggestiva vita quotidiana dei loro abitanti.

Posted by redazione 05 09, 17
Continua a leggere